Galleria

Ferrara ricorda le Voloire d’Africa del 2° Celere, album fotografico

Tag

, , , , , , , , , , , , , ,

Questa galleria contiene 114 immagini.

Con una sobria ma partecipata cerimonia, là dove sorgeva la Caserma Gorizia a Ferrara, sabato 14 febbraio 2015 è stata …

Continua a leggere

#Ferrara, 14 febbraio 2015. In memoria delle #Voloire del Reggimento Artiglieria Celere (2°) “Emanuele Filiberto Testa di Ferro”

Tag

, , , , , ,

emanuele filiberto testa di ferro

Sabato 14 febbraio ore 11.30 a Ferrara si svolgerà la cerimonia di scoprimento di una targa in ricordo della Caserma Gorizia sede del 27° Reggimento Fanteria e del Reggimento Artiglieria Celere (2°) “Emanuele Filiberto Testa di Ferro”.

Presenzierà la Voloira d’Africa art. Raffaello Cei.

Ecco il programma dettagliato.

10954310_10204887369136299_1554415965_o     10957814_10204887368696288_56168152_o

Ferrara, Caserma Gorizia, 27° Reggimento Fanteria Pavia, Reggimento Artiglieria Celere (2°) “Emanuele Filiberto Testa di Ferro”

Ecco il programma dettagliato.

Valore, tenacia, slancio, abnegazione e fede

Tag

, , , , , , , , , , , ,

1920 09 19 dedica Emanuele Filiberto Conte di Torino

“… le Batterie d’artiglieria a cavallo valorose e tenaci quanto piene di slancio, di abnegazione, di fede ….. Emanuele Filiberto di Savoia 19.IX.1920″

Da una dedica su fotografia del Principe Emanuele Filiberto di Savoia-Aosta, il “Duca Invitto” (1869-1931), Comandante la Terza Armata (1915-1918), Maresciallo d’Italia (1926) e Medaglia d’Oro al Valor Militare (1937, assegnazione postuma).

Fonte: calendario 1941 del Reggimento Artiglieria Celere (3°) Principe Amedeo Duca d’Aosta

 

Analisi del 2014

WordPress.com ha preparato un rapporto annuale 2014 per questo blog.

Ecco un estratto:

La sala concerti del teatro dell’opera di Sydney contiene 2.700 spettatori. Questo blog è stato visitato circa 27.000 volte in 2014. Se fosse un concerto al teatro dell’opera di Sydney, servirebbero circa 10 spettacoli con tutto esaurito per permettere a così tante persone di vederlo.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

“…riusciva in ogni situazione arditamente manovrando e, sino al limite di ogni umana possibilità, a tutelare alpini e fanti contro l’incalzante continua assillante marcia di forze corazzate…”

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

ritirata russia voloire

«Gagliarda e compatta unità di guerra, già affermatasi per bravura e valore in lunghi mesi di accanita lotta contro l’avversario agguerrito, aggressivo, tenace, in diuturna gara di dedizione con le altre truppe anche nella avversa fortuna, con inalterato coraggio ed elevato spirito di cooperazione, assolveva fino all’estremo limite il suo compito. Coi gruppi assegnati a Grandi Unità di fanteria e alpine, durante un aspro e rischioso ripiegamento, superava difficoltà di ogni sorta e senza mai desistere dal combattimento riusciva in ogni situazione arditamente manovrando e, sino al limite di ogni umana possibilità, a tutelare alpini e fanti contro l’incalzante continua assillante marcia di forze corazzate avversarie. Fiero di essere a guardia delle tradizioni delle vecchie Volòire, fornendo esempi sublimi di eroismo ed altruismo, si sacrificava nella totalità attorno a quei pezzi, che solo la inesorabile massa d’acciaio nemica, annientandoli col suo peso, riusciva a far tacere. Fronte Russo: Medio Don – Scheljakino – Warwarowka – Tschuprinin, Novembre 1942 – Gennaio 1943»

Medaglia d’Argento al Valor Militare

allo Stendardo del Reggimento Artiglieria a Cavallo (3°)

 

I centouno anni del conte Luchino dal Verme, decano degli ufficiali delle Voloire

Tag

, , , , ,

Luchino dal verme 1In occasione del 101° compleanno del Conte Luchino dal Verme, segnalo le sue numerose video interviste presenti su YouTube:

http://www.youtube.com/results?search_query=luchino+dal+verme

Inoltre, rimando a questa interessantissima intervista rilasciata dal Conte  due anni fa a Patrizia Marchesini, pubblicata dal sito web www.centoventesimo.com.

“Luchino Dal Verme, classe 1913, nasce a Milano. Sottotenente del Reggimento Artiglieria a Cavallo, arriva al fronte orientale con il C.S.I.R., nel luglio 1941, dopo avere preso parte alle operazioni al confine italo-francese – nel 1940 – e sul fronte jugoslavo.

Rimpatriato per avvicendamento nell’autunno 1942, vive i giorni dell’armistizio, che lo porteranno a una scelta sofferta.

Con il nome Maino – che era una marca di biciclette dell’epoca – comanderà in un primo tempo la Brigata Casotti e in seguito la Divisione Antonio Gramsci, entrambe operative nell’Oltrepò Pavese.

Luchino Dal Verme offre uno spaccato di quegli anni, e intenzionalmente non ne esplora i momenti più crudi. 

“Il tuo lavoro – mi ha scritto – è servito a rinfrescare la memoria della enorme fortuna, che io chiamo Grazia, di riportare a casa quel dono fantastico che è la vita e permettermi di vivere con moglie, figli e nipoti, operai, contadini, albe e tramonti, pulcini e vitelli, che hanno riempito di gioia e soddisfazione tanti lunghi anni.”

Sono davvero grata a Luchino – persona spontanea e gradevolissima – e alla sua famiglia per avermi accolto con tanta gentilezza. 

21 maggio 2012

Sono nato nel 1913… l’anno prossimo compirò cento anni. La mia memoria, quindi, ha delle lacune comprensibili…

Così ha esordito Luchino Dal Verme, quando ho acceso il registratore. Come potrete constatare, la sua memoria è invece vivissima e quanto segue… CONTINUA A LEGGERE SUL SITO WWW.CENTOVENTESIMO.COM

luchino dal verme 2

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 353 follower