22555188_1313493595440184_5031692957529117985_nSergente di cavalleria Medaglia d’argento al valor militare Francesco Dirti (27 dicembre 1918 – 21 ottobre 2017).

«Cadutogli ucciso il cavallo in piena carica su una postazione di mitragliatrice nemica, con la pistola in pugno obbligava i due serventi dell’arma a rimuovere il corpo del cavallo sotto il quale era rimasto immobilizzato con la gamba. Svincolatosi catturava i nemici, li consegnava ad un compagno e, rimontato su un cavallo scosso, ripartiva verso lo squadrone, riuscendo a partecipare ad una seconda carica. – Quota 213,5 di Isbuschenskij (fronte russo), 24 agosto 1942».

Eroe di Guerra, reduce di Savoia Cavalleria (3°), protagonista tra i prodi di Isbushenskij, ho avuto l’onore di conoscerlo per motivi professionali grazie all’amico Livio Rondonotti, divenendone amico e apprezzandone le qualità umane e le virtù morali oggi rarissime ma che contraddistinguevano da sempre la razza italica.

Oggi lascia un vuoto nelle schiere dei veri Patrioti e degli “ultimi in grigioverde”, che difficilmente potrà ricolmarsi.

22548993_1467888523264414_6685970827418879979_o

Francesco Dirti su Albino (immagine di cortesia dell’amico Fermo Arrigoni)

Annunci