Giunge la notizia che questa mattina, nel castello di famiglia di Torre deli Alberi di Zavattarello (PV), ha concluso la vita terrena all’età di anni 103 il Conte Luchino dal Verme, vecchia criniera benemerita e decano delle Batterie a Cavallo.
Le esequie si terranno venerdì 31 marzo. Dalle ore 8,30 la Salma sarà esposta davanti alla abitazione; alle ore 10.30 in corteo si raggiungerà la Chiesa, distante poche decine di metri, per la celebrazione del mesto rito.

Si ripropone l’articolo che caricatvoloire.it dedicò in occasione del suo centounesimo compleanno.

Caricat! Voloire!

Luchino dal verme 1In occasione del 101° compleanno del Conte Luchino dal Verme, segnalo le sue numerose video interviste presenti su YouTube:

http://www.youtube.com/results?search_query=luchino+dal+verme

Inoltre, rimando a questa interessantissima intervista rilasciata dal Conte  due anni fa a Patrizia Marchesini, pubblicata dal sito web www.centoventesimo.com.

“Luchino Dal Verme, classe 1913, nasce a Milano. Sottotenente del Reggimento Artiglieria a Cavallo, arriva al fronte orientale con il C.S.I.R., nel luglio 1941, dopo avere preso parte alle operazioni al confine italo-francese – nel 1940 – e sul fronte jugoslavo.

Rimpatriato per avvicendamento nell’autunno 1942, vive i giorni dell’armistizio, che lo porteranno a una scelta sofferta.

Con il nome Maino – che era una marca di biciclette dell’epoca – comanderà in un primo tempo la Brigata Casotti e in seguito la Divisione Antonio Gramsci, entrambe operative nell’Oltrepò Pavese.

Luchino Dal Verme offre uno spaccato di quegli anni, e intenzionalmente non ne esplora i momenti più crudi. 

“Il…

View original post 128 altre parole

Annunci