…”Li stanno facendo fuori tutti” – urla – “Io vado. Quarto Squadrone: Baionetta!” – Era l’ordine che ansiosamente aspettavamo…

Il carissimo amico Sergente Architetto Giancarlo Cioffi, classe 1921, cavaliere di Savoia che partecipò all’epica battaglia di Isbuscenskij, ha presentato il suo libro questa sera nella superba cornice del Salone d’Oro di Palazzo Spinola, sede della prestigiosa Società del Giardino.

E che libro! Un inno d’amore e di fedeltà rivolto a una persona che gli ha dato tanto. Una persona che ha dato tutto alla propria Patria: il Capitano M.O.V.M. Silvano Abba, già medaglia di bronzo olimpica di Pentathlon moderno (Berlino 1936), caduto eroicamente nelle fasi finali dell’epico scontro che contribuì a scolpire nuovamente nell’albo bronzeo della Gloria il nome del “Reggimento Savoia Cavalleria”.

Introdotti dall’Avv. Galeone, presidente della Società “del Giardino”, gli autorevoli e pregevoli interventi dei chiarissimi ed appassionati relatori: i Generali Ferro e de Milato, lo storico Barbieri e lo stesso Giancarlo Cioffi.

Quest’ultimo, con una voce salda, fiera e con qualche vena di sana e pura commozione, ha tracciato il ritratto del “suo” Capitano. I tratti descritti dal Sergente “promosso sul campo di Isbuscenskij”, sono quelli di un comandante onesto, umano, sicuro e animato da profondo amore per l’Italia. Un punto di riferimento per i suoi sottoposti nel fragore del combattimento.

Nell’opera di Giancarlo emerge una devozione pura, sincera, quasi filiale, che solo l’esempio di un Eroe genuino può aver creato.

E l’amico Giancarlo non poteva non rivolgere un caloroso e sentito omaggio alle nostre Voloire: per ben due volte, nel corso della sua perfetta prolusione, ha citato affettuosamente il ruolo fondamentale delle Batterie in appoggio “staffa a staffa, allora come oggi” ai reparti di cavalleria del “Raggruppamento Truppe a Cavallo” del Generale Barbò.

Tre “grazie” al grande amico Giancarlo Cioffi:

1. grazie per averci donato il ritratto di un grande Esempio;

2. grazie per ricordare, ogni volta con affetto e trasporto, il ruolo che gli Artiglieri a Cavallo ricoprirono con il loro totale sacrificio in terra di Russia;

3. grazie per la Tua disinteressata e genuina amicizia.

Un caro saluto.

Yuri Tartari

* * *

Giancarlo Cioffi, SILVANO ABBA. IL MIO GRANDE CAPITANO, ABEditore, collana storia militare, Milano, 2012

Segnalo che il volume può essere acquistato sul web a questo link.

Annunci